Tignale è uno splendido paesino a picco sul lago di Garda ed è una nota località turistica. La strada che lo collega alla riviera gardesana è stata costruita solamente durante il XX° secolo: fino a quel momento Tignale era praticamente isolato dai vicini centri abitati.


Visualizzazione ingrandita della mappa

L’economia tignalese si è sempre basata sull’agricoltura, che forniva il sostentamento per la comunità e permetteva di scambiare al mercato di Desenzano l’olio, il vino e la legna con cereali, sale e altri beni necessari. La costruzione della Gardasenza finì tra le guerre e fu proprio in quel periodo che i primi turisti scoprirono Tignale: essi vennero inizialmente ospitati nelle piccole locande e successivamente, durante gli anni Sessanta/Settanta , il paese si organizzò per ricevere i turisti ogni anno più numerosi.

Il centro del paese di Tignale, lago di Garda - Itinerari Brescia: Fotografia di orlyp (Flickr)

Tignale si trova all’interno del Parco Alto Garda Bresciano ed il suo entroterra collinare si presta bene alla pratica della mountain bike ed al trekking escursionistico: sentieri sterrati e mulattiere s’inerpicano sulle splendide montagne che circondano la zona.
Su uno sperone di rocca calcarea a picco sul lago sorge il Santuario di Montecastello, il gioiello di Tignale. La posizione del Santuario offre a chi lo visita una vista mozzafiato sul lago di Garda e sulle cime del Monte Baldo. Il Santuario di Montecastello è stato restaurato recentemente e, per la sua bellezza architettonica, paesaggistica e artistica, è uno dei luoghi sacri più conosciuti e frequentati del lago di Garda. Esso sorge sui ruderi di un tempio antico che venne trasformato successivamente in castello: oggi il Santuario ospita la Casa Santa, un piccolo tempio che risale presumibilmente all’800 d.C.

Limonaia Pra de la Fam a Tignale - Itinerari Brescia: Fotografia di carlolisa (Flickr)
All’interno troviamo numerosi affreschi – della scuola di Giotto – ed è anche custodito l’ex voto più grande d’Europa, risalente ai primi anni del 1600. Il Santuario di Montecastello è chiamato anche Santuario della Madonna della Stella, nome che deriva dalla miracolosa apparizione di una Stella, che pose fine ad una sanguinosa battaglia del 1200 avvenuta a Tignale. Il Santuario è visitabile da fine marzo fino alla fine di ottobre, dalle ore 9 alle ore 18.

Santuario Montecastello a Tignale, lago di Garda - Itinerari Brescia: Fotografia di christian (Flickr)

Tignale è noto ai più grazie alla Limonaia del Pra de la Fam, una serra di limoni che si vede percorrendo la gardesana bresciana. Fu nel XIII secolo che la pratica della coltivazione di questi agrumi venne introdotta sul lago di Garda: nacquero così queste grandi serre, in grado di proteggere i limoni dalla rigidità degli inverni. I gardesani, un tempo contadini e barcaioli tenaci, divennero dei perfetti giardinieri. L’economia ne risentì in modo positivo in quanto le produzioni erano abbondanti e di alta qualità: la maggior parte del raccolto veniva esportato nei paesi dell’Europa centrale, generando in questo modo un grande guadagno. L’esperienza e la passione dei gardesani contribuirono a rendere il lago di Garda la zona di produzione di agrumi per scopo commerciale più settentrionale del mondo. Con l’unificazione d’Italia e l’eliminazione dei dazi doganali, oltre alla degenerazione delle piante causata dalla malattia della gommosa, la coltivazione dei limoni venne lentamente abbandonata. Quelle che vediamo oggi sono le testimonianze storiche del periodo d’oro della Riviera, quando i limoni generavano un flusso economico positivo.

Il porto di Tignale, lago di Garda - Itinerari Brescia: Fotografia di TauSo (Flickr)

Tignale ospita anche il Museo del Parco Alto Garda Bresciano che, attraverso immagini, suoni, vecchi oggetti , ricostruzioni d’ambienti, brevi filmati e postazioni interattive racconta le varietà dell’ambiente gardesano. Il Museo si trova nella frazione Prabione ed è aperto da sabato a giovedì dalle 10 alle 17; il prezzo del biglietto d’ingresso è di € 5.

Parco Alto Garda a Tignale - Itinerari Brescia: Fotografia di Enzo..da Napoli al Garda (Flickr)
Nella piana di Tignale trova posto l’Osservatorio Naturalistico dove, oltre ad un giardino dei cinque sensi e ad un frutteto della memoria, si potranno osservare le principali specie arboree dell’Alto Garda. La visita è gratuita e gli orari d’apertura sono da sabato a giovedì dalle 10.15 alle 16.45.