Tavernole – in Val Trompia – è un piccolo paese che sorge sulle sponde del Mella, a cui ci si arriva appena superata la stretta di Brozzo. Il  nome dovrebbe derivare da tabernulae, cioè piccole osterie, probabilmente fiorenti in questo punto geografico, o meglio ancora, si pensa che più che osterie vi fossero officine, in riferimento alla lavorazione del ferro che ha caratterizzato per secoli la Valle Trompia.


Visualizzazione ingrandita della mappa

È un capoluogo di comune, di cui fanno parte anche Cimmo e Pezzoro, ai quali ci si arriva attraverso strade ripide che salgono ancor di più verso i monti. Sulla destra abbiamo i monti che costituiscono la balconata del Guglielmo, mentre sulla sinistra quelli del Castello della Pena, la strada poi che sale verso Marmentino e si congiunge poi alla zona delle Pertiche in Valle Sabbia.

Veduta di Tavernole sul Mella in Valle Trompia - Itinerari Brescia - Fotografia di Laura Gatta

Ad accogliere lo sguardo di colui che entra in Tavernole è l’antica chiesa di S. Filastrio, mentre per ultima cosa vediamo, a parte qualche casa, la struttura del forno fusorio. Lungo la statale e il corso del Mella, le case antiche conferiscono al paese un aspetto affascinante.

Le case di Tavernole a picco sul fume Mella, Valle Trompia - Itinerari Brescia - Fotografia di Laura Gatta

Questo comune è uno dei più antichi della Valle: l’antico capoluogo era Cimmo, già citato poco più avanti dell’anno 1000 in occasione della costruzione della Pieve di Bovegno, a cui collaborarono. L’esposizione al sole caratterizza questo piccolo paese un tempo fiorente. Stessa sorte è capitata a Pezzoro, località da cui partono numerosi sentiri per raggiungere la vetta del Guglielmo, un tempo fiorente località sciistica.

Veduta panoramica di Tavernole con la Chiesa Parrocchiale - Itinerari Brescia - Fotografia di Laura Gatta

Tavernole, Cimmo e Pezzoro hanno tutti qualcosa che vale la pena menzionare. La chiesa di S. Michele a Pezzoro, riedificata nel ‘700 ma di costruzione più antica e S. Calocero a Cimmo, anche questa riedificata verso la fine del ‘700. Sempre a Cimmo possiamo visitare la chiesa di S. Rocco, che si suppone sia stata eretta nel ‘800 come ringraziamento da parte degli scampati al colera. Infine, a Tavernole possiamo vedere la chiesa di S. Filastrio e la Parrocchia dei Santi Filippo e Giacomo, quest’ultima risalente alla fine del 1800.

Il fiume Mella visto dall'antico ponte che lo attraversa - Itinerari Brescia - Fotografia di Laura Gatta

Testi e fotografie tratti dalla tesi:
L’Alta Valtrompia – Promozione del Territorio. Reportage fotografico e Marketing territoriale.

Autore e Fotografa: Laura Gatta