Padenghe sul Garda è un piccolo paesino che sorge a nord di Desenzano e si affaccia sulla sponda bresciana del lago di Garda. Il toponimo Padenghe deriva dal nome di persona Padus, ma si ipotizza anche che il nome derivi da pondico, che nella lingua ligure significa senza fondo.

Padenghe sul Garda - Itinerari Brescia - Fotografia di YehudaCo (Flickr)

Il borgo gardesano possiede un castello risalente al medioevo – edificato attorno all’anno 1000 – che in questo periodo assunse la funzione di roccaforte ghibellina e fu conteso tra Brescia e Verona.

Castello di Padenghe sul Garda - Itinerari Brescia

Padenghe, come molto paesi rivieraschi, possiede numerose spiagge – la maggior parte sassose – dove poter fermarsi per fare un bagno o prendere il sole. Ma Padenghe, sorgendo a ridosso di una collina, è anche un ottimo punto di partenza per brevi e semplici escursioni in mezzo alla natura.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Visitando il piccolo borgo non si può non fermarsi alla Pieve di S. Emiliano, anche’essa di origine medioevale e non troppo distante dal Castello. Anche la parrocchiale si Santa Maria merita una visita, in quanto conserva i dipinti di Zenone Veronese, Francesco Giugno, Francesco Paglia, G. A. Zadei ed anche delle sculture di Antonio Callegari e Beniamino Simoni.

Un piccolo paese ricco di storia ed arte sulle sponde del lago di Garda, che merita sicuramente un’attenzione particolare.