Il museo di Desenzano sorge al centro di un territorio ricco di testimonianze di civiltà antiche, soprattutto risalenti all’età del Bronzo e provenienti dagli insediamenti di palafitte che caratterizzavano il Lago di Garda nell’antichità.

Scorcio del Meseo Archeologico Rambotti, Desenzano - Brescia - Itinerari Brescia
L’esposizione si propone di offrire una panoramica approfondita dell’evoluzione delle culture preistoriche che si sono succedute in questo territorio portando alla luce reperti molto vari sia per epoca sia per categoria d’uso.

Il chiostro del Monastero di S. Maria del Carmine, dove sorge il Museo Archeologico Rambotti - Itinerari Brescia

Il museo archeologioc Giovanni Rambotti sorge nel chiostro del Monastero di S. Maria del Carmine, complesso religioso fondato dai frati carmelitani nel 1472 e si articola in numerose sale creando un itinerario storico-culturale che tocca le tappe più significative dal Paleolitico all’età del bronzo. Specifiche sezioni sono dedicate ai reparti risalenti al Mesolitico e al Neolitico, alle attività artigianali e alle palafitte.

Ricostruzione delle palafitte trovate presso il bacino del Lavagnone a Desenzano - Itinerari Brescia

Gli insediamenti palafitticoli rappresentano, infatti, un aspetto importante della storia del Garda ed è proprio grazie alle caratteristiche del terreno di questa zona paludosa che è stato possibile rinvenire reparti quasi perfettamente conservati.

L'aratro del Lavagnone: l'unico esemplare al mondo di aratro risalente al periodo Mesolitico e Neolitico - Itinerari Brescia
Un esempio è la Palafitta del Lavagnone e il famoso aratro che fu rinvenuto al suo interno.
Si tratta di una delle zone lacustri paludose del Lago di Garda che oggi si è trasformata in una torbiera vera e propria e dove è stata rinvenuta un’ingente quantità di manufatti preistorici risalenti all’età del bronzo tra cui l’aratro del Lavagnone è senza dubbio il più prestigioso: è, infatti, il più antico aratro al mondo risalente al 2000 a.C. e che testimonia l’esistenza di un’importante attività agricola nella zona del Garda.

Il Museo è facilmente raggiungibile a piedi dal lungo lago di Desenzano.