L’idea di creare Montecampione nasce alla fine degli anni ’60 del secolo scorso. Due gruppi imprenditoriali creano la società Alpiaz SpA  la quale, in seguito all’acquisto di diversi ettari di terreni boschivi ad un prezzo molto conveniente sia da enti pubblici che da privati, può dare il via alla costruzione di tutto il comprensorio. Questo fu possibile anche grazie al fatto che il comune di Piancamuno aveva aperto una strada che, partendo dal centro abitato di Piancamuno arrivava a Montecampione passando per le frazioni di Solato e Vissone. Iniziò così la costruzione dei vari condomini (circa una ventina) che compongono il comprensorio conosciuto come Alpiaz-Montecampione, che si autogestisce per mezzo dell’omonimo consorzio che obbligatoriamente riunisce tutte le strutture.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Nel frattempo furono in parte acquistati ed in parte presi in affitto trentennale diversi terreni montani su cui vennero installati i primi impianti di risalita e soprattutto il primo impianto di innevamento computerizzato al mondo. Dalle poche piste e dai pochi impianti dei primi anni, ora è possibile sciare su oltre 30 km di piste da sci che, partendo da 1.200 metri d’altitudine arrivano ad oltre 1.900 metri.

Plan di Montecampione, Valle Camonica - Itinerari Brescia

Nei primi anni ‘80 la strada fu prolungata fino ad un altopiano posto a ca. 1.800 metri s.l.m. conosciuto come Plan di Montecampione e lì venne costruito un unico grande complesso immobiliare che comprende un albergo e diverse decine di appartamenti in multiproprietà ed è particolarmente frequentato in inverno dal momento che le piste da sci partono proprio al di fuori di esso.

Impianti sciistici Montecampione, Valle Camonica - Itinerari Brescia
Alla fine degli anni ‘80 Montecampione occupa buona parte del comprensorio montano dei comuni di Artogne e Piancamuno ed attrae moltissime famiglie, principalmente dalle provincie lombarde, che acquistano li un appartamento. È senza dubbio questo il periodo di massimo splendore del comprensorio, che registra il pieno nei periodi giugno-settembre e dicembre-marzo. È in questo stesso periodo che inizia il lento declino della località dovuto da un lato al venir meno dell’appoggio degli enti pubblici e dall’altro alle difficoltà finanziarie in cui incorre una delle due società che detengono le azioni di Alpiaz S.p.A. Successivamente venne creata la Montecampione Impianti s.p.a. che nel corso degli anni 2008 e 2009 inizia un percorso finalizzato all’ampliamento del comprensorio sciabile della stazione invernale.

Alpiaz-Montecampione, Valle Camonica - Itinerari Brescia

L’obbiettivo è il matrimonio con la Valle Trompia, in particolare con la Bovegno Impianti, società interamente pubblica che si propone di realizzare degli impianti sciistici colleganti Bovegno con Montecampione. L’opportunità di creare una stazione sciistica intervalliva è una sfida complessa ma vitale per il comprensorio. Dopo alcuni anni di trattative, nel 2010, nasce la Montecampione Bovegno Ski s.p.a. Ora Montecampione ha un sogno e un progetto di sviluppo per gli anni a venire.

Montecampione, Valle Camonica - Itinerari Brescia

L’attrazione principale del comprensorio sono gli impianti sciistici che sorsero fin dagli anni settanta. Oggi sono disponibili circa 30 km di piste, da quelle per principianti a quelle per sciatori esperti. Su queste piste si sono formate le sorelle Sabrina, Elena e Nadia Fanchini, punte della nazionale italiana di sci. Per gli sciatori esperti sono disponibili 4 piste nere, tra cui l’itinerario sciistico Secondino Nord, descritto come una delle più belle piste della Lombardia.

Scorcio di Montecampione senza la neve - Itinerari Brescia
Dal 1985 Montecampione è stata anche teatro di una Cronoscalata Automobilistica, la Piancamuno-Montecampione, gara nazionale di velocità in salita, presto assurta all’importante ruolo di prova di Campionato Italiano e in seguito Europeo della Montagna. Montecampione divenne famosa nel 1998 perché fu teatro dell’arrivo solitario di Marco Pantani al Giro d’Italia che lo portò poi alla vittoria della corsa rosa.

Montecampione durante il periodo estivo, senza la neve - Itinerari Brescia

Montecampione però non è solo sport invernali: molti sono i turisti che d’estate vi si recano per il buon numero di escursioni possibili, tra cui l’Alta Via delle 3 valli bresciane che passa proprio da qui.

Un comprensorio bello sia d’inverno sia d’estate, ideale per chi ama sciare e godersi lunghe passeggiate all’ombra dei boschi che sorgono attorno al comprensorio.