Il percorso che copre il Parco delle Colline dà l’opportunità di scoprire un territorio affascinante che partendo da Mompiano arriva sino al monte Maddalena, il monte di Brescia.

La superficie del Parco delle Colline nel comune di Brescia comprende gran parte della valle di Mompiano. Le colline di Mompiano custodiscono elementi distintivi storici, culturali ed economici che fanno della valle una realtà di rilievo all’interno del Parco delle Colline di Brescia. Il suggestivo paesaggio boschivo di questa zona mostra il meglio di se in primavera ed in autunno: sono queste le stagioni in cui stupisce con i colori di cui si tinge, favorendo un seducente scenario di fioriture spontanee.

La valle di Mompiano si trova nelle immediate vicinanze della città ed è composta da campi coltivati e fitti boschi ed è di origine alluvionale e diluviale, proprio come la maggior parte dei fondo valle delle colline non appartenenti all’anfiteatro delle colline moreniche. Il bosco che qualifica questa zona è fresco e ombreggiato e, se accompagnati da una persona preparata, si possono ammirare diverse specie arboree e arbustinee. Il territorio presenta anche un appezzamento dedicato alla coltivazione della vite.

La valle di Mompiano è caratterizzata da una fitta rete di sentieri e riserva sorprese sia per il camminatore domenicale che per l’escursionista più esigente. In questi sentieri si può praticare uno sport relativamente nuovo: il Nordic Walking. Questo sport è in uso da circa 5 o 6 e in paesi come la Germania o la Danimarca ha sostituito addirittura il jogging. Il Nordic Walking è molto meglio della corsa in quanto questa non è indicata per perdere peso perché, superato un certo numero di battiti cardiaci, lo sforzo si traduce in muscolo.

Con questa disciplina, invece, ci si può alleggerire e perdere peso. Vengono utilizzati circa il 90% totale dei muscoli, mettendo quindi in movimento anche la parte alta del corpo e non solo le gambe. Per praticare questo sport servono semplicemente delle bacchette specifiche – leggere e facili da usare – scarpe comode tipo quelle da trekking ed un abbigliamento tecnico, che permetta alla pelle di respirare.

Vista dal Monte Maddalena - Ittinerari Brescia - Origine foto: www.terrauomocielo.net

Il Monte Maddalena è un monte delle prealpi bresciane e s’innalza a ridosso della città di Brescia, più precisamente nella sua parte nord orientale. La Maddalena – anche detta “ la montagna dei bresciani” – in passato aveva un nome diverso. Essa si chiamava Monte Denno, dalla derivazione latina Mons Domini. Alta 874 metri, il monte Maddalena costituisce un vero e proprio polmone verde per la città.

Luogo ideale per trascorrere una giornata di relax all’aria aperta, per fare passeggiate, sport o jogging. Inoltre, l’ambiente favorevole ha permesso la diffusione della fauna selvatica. Con un po’ di fortuna è possibile incontrare alcune specie salvaguardate. Salendo le pendici della Maddalena, s’incontrano prati, orti, frutteti, cascine e ville padronali , chiese e abbazie, osterie ed eleganti ristoranti, oltre a numerosi punti panoramici da cui si domina la città.

Molteplici sono i percorsi che possiamo fare sul monte Maddalena: si può partire da Costalunga ed arrivare fino alla Chiesa di San Gottardo per poi scendere velocemente attraverso una ripida discesa che si stacca dalla strada e prosegue nel sentiero vita. Un alternativa è quella che ci permette, una volta arrivati alla chiesa di San Gottardo, di proseguire verso il Margherita – la vetta più alta – da dove si può godere di un panorama spettacolare. Tutti i percorsi che si snodano nel Parco delle Colline di Brescia sono segnalati con precise indicazioni, che permettono all’escursionista di muoversi agilmente nel territorio del Parco.