Spiare da sottoterra e viceversa…

Per tutti è il tombino di vetro di via San Faustino, è stato collocato dall’Associazione Brescia Underground nel luglio del 2013 in sostituzione di un preesistente chiusino – l’elemento di copertura, per lo più in pietra o ghisa, dei pozzetti della rete fluviale urbana– quest’opera rende possibile vedere dalla strada il percorso degli antichi fiumi bresciani oggi coperti dalla strada.


View Larger Map

Come ci ha detto il presidente dell’Associazione Brescia Underground, Andrea Busi, questa iniziativa è stata realizzata col contributo e il supporto di Fondazione ASM, gruppo A2A, Fondazione Dolci, Comune di Brescia, comprensorio del fiume Celato e Led Lenser.

Il tombino di vetro di Brescia Underground

Il tombino di vetro rientra nell’opera di divulgazione e di studio di quella Brescia sotterranea di cui molti di noi probabilmente non sospettano l’esistenza, ma che necessita di uno studio ancor più approfondito. Un mondo, quello sotterraneo, che si sta facendo sempre più strada nella curiosità dei bresciani e non solo, poiché in tante altre città europee si sta riscoprendo il lato nascosto della storia e della vita delle città. una dimostrazione è il numero altissimo di persone che partecipano alle visite organizzate dall’Associazione Brescia Underground: anche noi abbiamo preso parte a queste visite…

Il tombino di vetro di Brescia Underground

Itinerari Brescia vi consiglia di non soffermarvi solo a spiare i fiumi dal tombino di vetro di via San Faustino, ma di avventurarvi, con Brescia Underground, al loro interno, spiando la strada dal fiume, riappropriandovi di qualcosa che per secoli scorreva alla luce del sole, permettendo di far fiorire l’economia cittadina all’epoca interamente basata sulla presenza dei fiumi cittadini.

Il tombino di vetro di Brescia Underground Il tombino di vetro di Brescia Underground

Per maggiori informazioni vi invitiamo a visitare il sito dell’Associazione Brescia Underground www.bresciaunderground.com oppure scrivendo a info@bresciaunderground.com

Non perdetevi l’esperienza che Itinerari Brescia ha vissuto con Brescia Underground: godetevi la prima parte e la seconda parte del Reportage fotografico di questa avventura.

Lorenzo Del Pietro

Foto di Associazione Brescia Underground ©

English version