Circa 150 anni fa, questa affascinante strada che conduce tra le verdi colline, i vigneti, e una natura rigenerante, fu teatro della più cruenta e triste lotta per l’indipendenza d’Italia. Pare strano come un territorio così riconciliante per lo spirito, sia stato luogo di tante crudeltà e sofferenza.


Visualizzazione ingrandita della mappa

Le colline Moreniche della sponda meridionale del Lago di Garda, oltre ad essere una preziosa perla naturalistica, sono il terreno ideale per la coltivazione di viti. Ogni anno queste colline regalano all’uomo uva pregiata che viene poi trasformata in due raffinati vini bianchi, di molta importanza quali, il Lugana e il San Martino della Battaglia.

Lago di Garda - Origine Foto: www.soncinacostruzioni.it

Da Desenzano del Garda, nota località turistica, dove oltre che usufruire di spiagge e parchi, è possibile ammirare vari luoghi d’interesse storico artistico e culturale come il Castello medioevale, Piazza Malvezzi risalente al cinquecento, il Porto Vecchio, costruito durante la Repubblica di Venezia e la Chiesa Parrocchiale, ci si avvia verso Villa Brunati: in questo luogo Vittorio Emanuele soggiornò durante i giorni decisivi per l’Unità d’Italia.

Vigne per produrre il Lugana - Origine Foto: www.zenato.it

Da qui il percorso prosegue verso San Martino della Battaglia, noto tra le altre cose per la famosa Torre; queste sono le terre in cui si produce il Vino omonimo San Martino della Battaglia. Dopo San Martino è la volta di scoprire Solferino: qui si erge una rocca antica, risalente ai primi anni dopo il 1000.

Desenzano - Origine Foto: www.gardalake.com

Le Battaglie per l’indipendenza di San Martino e Solferino, videro coinvolti 320.000 soldati. Ci furono massacri pesanti; fu in quest’occasione che lo svizzero Henry Dunant, vista la disorganizzazione dei soccorsi ai feriti, agì dando un minimo di attività all’assistenza dei feriti: momento questo che segna la fondazione della Croce Rossa Internazionale. Ad oggi, a Solferino sorge Il Memoriale della Croce Rossa, risalente al 1959, in ricordo di questa importante personalità.

Lonato - Origine Foto: www.agendaonline.it

Da qui si prosegue ulteriormente verso Lonato, località dalla storia diversa rispetto alle prime due, ma altrettanto affascinante. Grazie ai suoi luoghi d’interesse, quali ad esempio, l’imponente Basilica dedicata a San Giovanni Battista, o la chiesa più antica, la Pieve dedicata a San Zeno, la cui costruzione risale al V secolo, o l’abbazia di Maguzzano.

La Torre di San Martino della Battaglia - Origine Foto: it.wikipedia.org

Strutture religiose splendenti, ma anche civili: di fronte al Palazzo Municipale si trova una colonna marmorea con il Leone di San Marco, e il monumento ai Caduti dello scultore Luigi Contratti. Molto bella anche la Torre dell’orologio risalente a prima del 1800, che affascina ancora grandi e piccini.

L’itinerario si conclude presso il Castello di Lonato, che racconta una storia di tutt’altra epoca, me che nonostante questo, affascina ancor oggi i turisti che lo visitano, grazie anche alla splendida vista sul Lago di Garda, che fa da cornice all’architettura ancora integra e splendente del Castello.