L’itinerario che caratterizza la pianura bresciana è il cosiddetto cammino dei castelli, un percorso che ci porta alla scoperta dei castelli e delle fortezze più antiche e che, partendo dal Sebino e attraversando l’intera pianura lungo il corso del fiume Oglio, accompagna il visitatore in un viaggio all’interno della storia di questa terra. Il percorso può essere seguito a piedi o in bicicletta percorrendo il sentiero ciclopedonale di 44 Km che unisce Brescia alla pianura bresciana fino a Pontevico.

Per gli appassionati d’arte la Parrocchiale di San Lorenzo a Verolanuova rappresenta una tappa fondamentale all’interno dell’itinerario. La struttura custodisce infatti due tele del Tiepolo, mentre opere del Moretto e del Romanino sono conservate rispettivamente nel museo civico di Manerbio e nella pieve romanica di San Pancrazio a Montichiari

Uno scorcio di Pianura Bresciana-Itinerari BresciaLa facciata di Palazzo Gambara a Verolanuova - Itinerari Brescia

Sono tuttavia i castelli il vero polo attorno al quale è stato costruito l’itinerario, da percorrere a piedi o in bicicletta, e che si snoda tra i comuni bresciani toccando in particolare Borgo San Giacomo e il suo castello di Padernello; una roccaforte risalente al XV secolo, edificata da Bernardino Martinengo che rimase di proprietà della famiglia Martinengo sino agli inizi del Novecento. Passò poi alla famiglia veneta dei Salvadego che lo lasciò disabitato dagli anni Sessanta. Dopo anni di degrado fu conquistato 2005 dal Comune di Borgo San Giacomo, e grazie a un gruppo di imprenditori cominciarono i lavori di restauro. Da questo meraviglioso castello si passa poi al castello di Urago d’Oglio, dimora della nobile famiglia dei Martinengo.

Il Castello di Padernello a Borgo San Giacomo - Itinerari Brescia

Dal punto di vista storico e culturale sono di grande importanza anche i palazzi e le ville che si trovano nella pianura bresciana, a partire dal Palazzo Gambara a Verolanuova, originariamente dimora della famiglia Gambara ed oggi sede del Municipio, che vanta porticati e statue dalla raffinata bellezza.

Il Palazzo Lechi sorge nella magnifica cornice della pianura bresciana, a Calvisano - Itinerari Brescia

A Calvisano sorge Palazzo Lechi un palazzo rurale incompiuto di fronte al quale è stato realizzato il Museo della Civiltà Contadina che assieme ai musei di Leno e Mairano costituisce un’importante testimonianza della tradizione contadina e delle sue usanze popolari. I musei espongono attrezzi da lavoro, macchinari agricoli, strumenti utili per la produzione di formaggi, tessuti e per la vita di tutti i giorni.

La Pianura Bresciana rappresenta uno stimolante punto d’interesse turistico sia per il fascino di un paesaggio rurale e agricolo incontaminato, sia per il patrimonio storico e culturale costituito da nobili dimore e castelli che custodiscono gelosamente, tra le proprie mura, tele, arazzi e capolavori di artisti quali Tiepolo, Moretto e Romanino.