Quali sono i fiumi di Brescia? Quasi tutti risponderanno il Mella e il Garza; e se vi dicessimo che ce ne sono altri e che fino a tre secoli fa scorrevano a cielo aperto nel cuore di Brescia? Brescia Underground ci fa riscoprire questo lato sconosciuto della nostra città e della nostra storia.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

L’Associazione Brescia Underground, nata nel 2006, si occupa di studiare ed esplorare le rogge, i canali e tutte quelle vie d’acqua, spesso dimenticate, presenti a Brescia; questa attività è stata possibile anche grazie al contributo di privati e di istituzioni.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

Il risultato è la riscoperta di un patrimonio storico, architettonico e anche culturale che per lungo tempo è stato ignorato da tanti. All’attività di studio e di perlustrazione si affianca quella didattica: in tal senso, Brescia Underground ha installato, lungo le vie della città, 13 totem con lo scopo di dare informazioni storiche sulla presenza dei fiumi cittadini, inoltre l’Associazione organizza visite guidate in superficie e sotto terra, dando così fruibilità a luoghi che altrimenti sarebbero pressoché inaccessibili al pubblico.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

Due livelli…

Le visite che Brescia Underground organizza sono divise in due tipi:
Livello 1, visita in superficie con spiegazione del percorso dei corsi d’acqua cittadini e discesa nel partitore del Serraglio di Via Annibale Calini. La durata è di circa un’ora e mezza e il costo è di 4 euro a persona, per un numero di partecipanti che va dai 15 ai 40; questo livello non prevede l’entrata in acqua e quindi è aperto a chiunque voglia partecipare;
Livello 2, questa visita dà accesso ai corsi d’acqua partendo dal Serraglio e tocca siti di valore storico e archeologico, richiedendo perciò un abbigliamento idoneo al tipo di escursione. Sono ammessi partecipanti dai 14 ai 70 anni e il numero è di 25 persone per visita. Il costo è di 10 euro a partecipante e la durata è di circa due ore e mezza.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

Ogni anno ha luogo, in una città diversa, l’IDM “International DrainMeet”, in cui tutti i professionisti di questo ambito si ritrovano in ciò che il sito di Brescia Underground definisce, giustamente, come “un giorno di condivisione”: il 23 febbraio 2013, grazie al costante lavoro svolto dall’Associazione, è stato il momento di Brescia.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

Il tombino di vetro

Al luglio del 2013 risale invece il bel regalo che Brescia Underground ha fatto alla città istallando un chiusino di vetro temperato, in luogo di uno preesistente, in Via San Faustino, dando così modo ai passanti di poter vedere il corso dei fiumi sottostanti.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

L’attività svolta da Brescia Underground dal 2006 a oggi è, a nostro avviso, da mettere nel dovuto risalto, poiché ha permesso a coloro i quali hanno partecipato alle loro visite di acquisire quelle necessaria consapevolezza di una parte del passato della nostra città: parte che, per secoli, ha rappresentato il motore dell’economia cittadina e non solo.

Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!Brescia Underground: alla scoperta della parte nascosta della nostra storia!

Vi segnaliamo, inoltre, il loro sito internet, dove potrete trovare molte informazioni utili e splendide fotografie: www.bresciaunderground.com

Itinerari Brescia ha avuto la fortuna di trascorrere una serata con Brescia Underground, riuscendo così a creare un reportage fotografico che potete vedere nella prima e nella seconda parte, all’interno del nostro portale.

Lorenzo Del Pietro

Foto di Associazione Brescia Underground ©

English version